17 Ottobre 2017
[]

Poesia
percorso: Home

L´ottava dì Tartufaio

Dialogo semifantastico fra un cane e i su´ padrone
Contrasto in ottava rima
L´ottava dì Tartufaio è un contrasto in ottava rima teatralizzato, scritto e interpretato da Lapo Ciari e Alessio Guardini: si tratta di un dialogo immaginario tra un tartufaio e il proprio cane.

Otello il tartufaio, dopo aver sognato di trovare il tartufo più grande del mondo, si avventura con il fido Tufo alla ricerca di quel tubero straordinario. Dopo numerose peripezie, degne del più famoso Don Chisciotte, rientreranno in paese con un magro bottino, ma la poesia della piccole cose trionferà sul lato materiale della vicenda regalando alla storia e ai suoi protagonisti un piacevole lieto fine dal sapore esotico.

Il poema nasce, anziché a "braccio", a suon di e-mail e sms. Lapo e Alessio, raccontano di averlo scritto come si faceva davvero una volta, soltanto che il botta e risposta estemporaneo ha preso la via tecnologica delle e-mail e degli sms. Il successivo lavoro di teatralizzazione si è ispirato al piccolo mondo incantato delle marionette e dei burattini. I due stornellatori si muovono all´interno di una scena povera ma mutabile, fatta di un tavolo rovesciato e pochi oggetti che si trasformano a vista attraverso i lazzi e i contrasti comici.

Io mi presento a voi, mi chiamo Tufo,
ho più famoso i´ naso che la coda;
son rinomato cane da tartufo,
ecco perché non passo mai di moda.
I´ mi´ padron, di me, non è mai stufo,
quando si va ni´ bosco ben mi loda;
d´artronde son esperto d´ogni udore,
potrei scovare un ragno tra le more.

Mi chiamo Otello e sono un cercatore,
trovai tartufi in culla da neonato
ed oggi posso dir d´esse´ i´ migliore
di tutta la città di San Miniato.
Perciò non fare tanto i´ prim´attore
o ti riporto ´n dove t´ho adottato
piuttosto vieni sotto a questo pino
mi pare di sentirci un profumino.


Lo spettacolo si inserisce in un progetto storico culturale di ampio respiro che punta a favorire l´aggregazione, la condivisione e il confronto dei poeti nascosti di San Miniato intorno all´ottava rima. Unica regola degli incontri del nascente club: incontrarsi una volta al mese per parlare del mondo rigorosamente in ottava rima. A tale proposito TerritorioTeatro e Kampino programmeranno una serie di seminari e laboratori sul tema tenuti da studiosi e stornellatori del territorio.

INFO
Lapo Ciari 329.74.92.308 territorioteatro@gmail.com
Alessio Guardini 348.06.21.740 info@kampino.it

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]